Ivàn Rosas

Click here to edit subtitle

BIOGRAFIA

ATTIVITA' PROFESSIONALI SVOLTE


Il maestro Ivan Rosas ha approfondito lungo la sua carriera diversi stili musicali:


Ha una solida conoscenza del jazz, del pop e dei linguaggi che confluiscono nella “fusion music” e nella denominata “world music” , il che lo ha portato a collaborare come bassista e contrabassista con artisti del calibro di: Franco Cerri, Benny Lackner, Banda Osiris, Gendrickson Mena, Paolo Tomelleri, Alberto Mandarini, Carlo Morena, Riccardo Bianchi, Fabio Jegher, Daniel Pacitti, Julio Santillàn, Mirkovic Trio, Ottavo Richter, Antonio Ruseck, German Bringas, Manuel Flores, Milan Latin Jazz Quartet, Large Ensemble, Hi-Larius Ensemble, Big Band del Conservatorio di Como, FOG Orchestra, Mariachi La Plaza, Voices of Glory, Nema Problema Orkestar, fra tanti altri.


Inoltre è un esperto di ritmi afrolatini (salsa, songo, mambo, conga, afro, samba, mozambique,bossa nova, tango, etc.) e anche in questo campo ha avuto occasione di collaborare con artisti di prim'ordine come Ray Sepùlveda, Johnny Rivera, Andy Montanez, Mariano Mena, Raza Latina Latin Band, Gore Matraka, Marìa Cangiano, Luis Gasca e Louie Bustos per menzionarne alcuni.


E' il compositore e arrangiatore della sigla di chiusura del popolare programma Mtv Mario del regista Maccio Capatonda


Come contrabassista del Large Ensemble del Conservatorio di Como, e sotto la direzione di Alberto Mandarini ha eseguito l'opera “Metamorfosi” dello stesso maestro Mandarini, ispirata al capolavoro di Collodi “Pinocchio”.


Ha diretto l'Hi-larius Ensemble (nel quale partecipa come contrabassista) eseguendo composizioni proprie in occasione della partecipazione di questo ensemble al Premio Nazionale delle Arti edizione 2009 in rappresentanza del Conservatorio di Como.


Ha  collaborato con la Nema Problema Orkestar come bassista, compositore ed arrangiatore. La Nema Problema Orkestar ha esseguito il concerto di chiusura del Festival del Carroponte di Sesto San Giovanni 2010 con una impressionante afluenza, oltre a vincere il terzo posto nel Serbian Guca Festival 2011.


Collabora periodicamente con il Teatro Nohma della Fondazione Teresa Pomodoro, alcuni spettacoli che lo hanno coinvolto musicalmente sono stati “Il collezionista di sguardi” e “I sette peccati capitali”, sotto la direzione di Charlie Owens. Dal 2013 gli è stata asegnata la direzione musicale di alcuni eventi, per i quali ha creato il grupo "Tren del Sur", gli eventi furono: "Santiago"  aprile 2013. "L'uomo del mio tempo", 2014, La noche de la Cumbia "Colombia llama", 2015


Accanto a Raffaele Kohler (Orchestra di Via Padova, Ottavo Richter,Mariachi La Plaza) e a Nadio Marenco (Rapsodia Trio, Moni Ovadia) ha creato nel 2010 l'ensemble Intrigo Internazionale del quale è direttore e compositore. L'ensemble oltre ad esseguire colonne sonore proprie si caratterizza per ospitare all'interno musicisti di provenienza varia. Imminente l'uscita del loro cd dopo una prima stagione di discreti successi.


Da anni porta avanti un progetto di musicalizzazione di testi di scrittori messicani e latinoamericani, quali Octavio Paz, Josè Emilio Pacheco, Sor Juana Inès de la Cruz, Ramòn Lòpez Velarde, Pablo Neruda e Julio Cortàzar. Testimonianza di questo lavoro è il cd registrato nel 2005 “Los otros”, dove vengono musicalizzate poesie di Octavio Paz e Josè Emilio Pacheco.


Dal 2008 è fondatore e direttore dell'Open City Ensemble, un ensemble composto da artisti di diversa provenienza (dalla musica classico-contemporanea al jazz alle tradizioni popolari di vari luoghi del mondo) nato con l'idea di generare un dialogo fra linguaggi diversi.


Alla guida dell'Open City Ensemble ha musicalizzato il poema Piedra de Sol del poeta Octavio Paz 


­Nel 2004, su suggerimento e con l' appoggio della Sezione di Affari Culturali del Consolato Generale del Messico, ha formato il complesso La Plaza (già Son de la Madrugada), un gruppo che ha come finalità l'interpretazione e la rielaborazione della musica popolare messicana e che lo ha visto impegnato fino ad oggi in diverse e prestigiose platee in Europa,Svizzera,Turchia ed Egitto. Testimonianza di questo progetto è il cd "El enigmàtico viaje de los Cultores del Son", questo cd contiene 8 brani composti dal maestro ed è un libero ipotetico viaggio alla ricerca delle sinergie che originarono la nascita del Son, elemento fondamentale della mùsica mariachi dei primi tempi.


Da anni porta avanti una ricerca sulle radici euroafricane nella musica messicana, che ha avuto come primo frutto la nascita, accanto ad altri musicisti messicani quali Mario Mota, Antonio Ruseck e German Bringas, di un progetto denominato Gore Matraka (premio FONCA). Questo progetto ha prodotto due dischi, nel primo dei quali, Rumba Jarocha, in gran parte composto e arrangiato da lui ha partecipato come bassista.


Ha collaborato come compositore al cd Tumba la-là-la, Los villancicos negros de Sor Juana (premio FONCA 2008-2009), del gruppo Rak ric rack.


Ha creato e suonato diverse colonne sonore per radio, TV, teatro e cortometraggi. Il proprio interesse per la musica di programma e per le colonne sonore lo ha portato ad approfondire la ricerca in questo campo.


Fa parte come bassista elettrico e contrabassista, della FOG Orchestra, un'orchestra specializzata in colonne sonore cinematografiche.


Ha partecipato al Festival de la Cultura del Caribe edizione 1993 tenutosi a Santiago de Cuba, Cuba.


Ha suonato all'inaugurazione del Festival Latinoamericando 2002 al Forum di Assago di Milano.


Ha fatto parte come bassista dell'orchestra del Musical Los Reyes del Mambo nel 2001-2002. E' stato il bassista dal 1998 al 2002 del gruppo Los Amigos Cubanos di Nelson Betancourt.


STUDI REALIZZATI:


Diploma di Laurea in Jazz presso il Conservatorio di Musica di Como “Giuseppe Verdi” dove ha studiato sotto la guida dei prestigiosi docenti: Alberto Mandarini, Carlo Morena, Stefano Dall'ora, Marco Michelli, Antonio Zambrini, Carla Magnan e Paolo Tomelleri.


Ha frequentato con profitto il Biennio curricolare di Contrabasso Jazz presso la Civica Scuola di Musica di Milano, avendo come docenti figure essenziali della musica italiana quali Franco Cerri, Enrico Intra, Gabriele Comeglio, Marco Vaggi e Maurizio Franco e partecipando attivamente ai concerti e alle diverse attività che la stessa scuola organizza.


Ha seguito delle masterclasses tenute da artisti di livello internazionale, quali Michael Brecker, Joe Zawinull, John McLaughin, Enrico Pierannunzi, Stefano Bollani, Piero Leveratto, Alan Cairon, Gary Willis.


Corso di Contrabasso e Musica d'insieme presso i Corsi Estivi Roccella Ionica Jazz 2005.


Corso di Sceneggiatura presso l' Associazione Compagnia dei Mercenari nel 2002.


Corso di Direzione di Coro presso la Scuola Musicale di Milano nel 2001.


Corso di Improvvisazione presso le Berkley's Summer Clinics Umbria Jazz nel 1998.


Corso di Jazz presso la Scuola Popolare di Musica di Testaccio a Roma dal 1997 al 2000 sotto la guida di insegnanti come Luca Pirozzi, Valerio Serangeli, Nicola Stilo, Luca Spagnoletti e Silverio Cortesi.